lunedì 21 gennaio 2019

[Recensione] Nelle sue mani (Valetti Crime Family #2) Willow Winters


Cari Lettori,

oggi vi parlo del secondo volume della Valetti Crime Family di Willow Winters uscito il 28 dicembre grazie alla Hope Edizioni, venite a scoprire la storia di Vince e Elle.



TITOLO: Nelle sue mani

AUTORE: Willow Winters

SERIE: Valetti Crime Family

EDITO: Hope Edizioni

GENERE: mafia romance

PAGINE: 184

EBOOK: 3.99

CARTACEO: prossimamente

DATA D'USCITA: 28 dicembre 2018










Avrebbe dovuto prendersi la mia vita… Invece mi ha fatta sua.
Il vice capo della famiglia criminale Valetti, Vincent Valetti è sexy. Del tipo… che ti fa restare a bocca aperta, mordere le labbra e bagnare le mutandine per l’eccitazione. Alto e muscoloso, ha il tipico atteggiamento dominante e arrogante che rende molli le ginocchia delle ragazze. 
Incute rispetto e timore nella sua Famiglia, e se lo merita. Se l’è guadagnato. Per quanto riguarda le donne… possono averlo per un’unica notte e procurarsi la più straordinaria scopata della loro vita, ma niente di più.
Fino a Elle Hawthorne.
Bellissima, formosa e in cerca di una via di fuga, attira Vincent. La sua innocenza lo implora di prenderla… scoparla e danneggiarla agli occhi degli altri uomini. Peggio ancora, suscita in lui il desiderio di proteggerla.
Mentre è con Vincent, Elle è testimone di un terribile crimine – e se pronuncia una sola parola, i Valetti sono fregati. Combattuto tra la donna che brama e la lealtà verso la sua famiglia, Vincent è messo alla prova.
Dovrebbe ucciderla, ma non può permetterlo. Non vuole. Vincent è un uomo che prende ciò che desidera. E brama Elle tutta per sé. 
Lei era nel posto sbagliato al momento sbagliato. Ora appartiene a lui.
Fino a che punto arriverà Vincent per proteggere la ragazza che dovrebbe essere la prossima nella sua lista?
Questa è una storia d’amore indipendente a stampo mafioso in versione integrale, con un ragazzaccio spudorato e possessivo. Il lieto fine è assicurato.



Dopo l’ennesimo litigio con sua madre Elle si rifugia in un bar, per provare a studiare un po’, ma in quel locale farà la conoscenza di Vincent Valetti, tra i due c’è un alchimia pazzesca, che la porta a fare del sesso orale con lui nell ufficio. Convinta che lui non voglia più avere a che fare con lei, si riveste e esce da lì, ma per errore apre una porta che doveva essere chiusa, e assiste ad un crimine commesso dai cugini di Vincent. I testimoni sono pericolosi e l’unico modo per farla tacere è ucciderla. Ma lui prova qualcosa per questa ragazza ed è pronto anche ad andare contro la famiglia per protaggerla. ELLE viene drogata e l’unica speranza per la sua salvezza è che non si ricordi nulla il mattino seguente…Vince è abituato a non avere relazioni o legami sentimentali, a parte quello con la sua famiglia e il suo lavoro.
Elle è stanca e oppressa nella sua vita. Avrebbe bisogno di una svolta eppure si ritrova a mandare giù tutto ciò che la vita le offre e ad andare avanti tacendo.
Entrambi hanno bisogno di svago, di sentirsi vivi con una connessione. Elle è vergine per cui si aspetta solo un flirt, Vince (ovviamente) no.
Appaiono subito attratti rispettivamente l'uno dall'altra. Una forte connessione scorre trai due protagonisti, un desiderio e una gelosia che mi sono piaciuti subito.
Si viene subito introdotti molto bene nella storia, e nei capitoli seguenti capiremo come si è arrivati al punto di partenza del libro, ed è un fatto da non sottovalutare, perché mi ha permesso di immergermi già nelle loro vite e allo stesso tempo poi di conoscerli e comprenderli.
Il ritmo è incalzante ed in ogni capitolo succede qualcosa, una caratteristica che mi ha coinvolta nella lettura e non mi ha annoiata.
Così, tra un pranzo domenicale e una rotolata vigorosa tra le lenzuola, anche la seconda strana coppia trova la sua strada.

Una lettura leggera, divertente, che mi ha fatto sorridere.


Ammetto che a differenza di Dom questo romanzo mi è piaciuto moltissimo sia per la narrazione alternata tra i due protagonisti che per il carattere deciso dei personaggi. Di certo ci sono molte somiglianze con il primo volume della serie, ma queste non lo rendono meno interessante agli occhi del lettore. Elle è piena di debiti a causa del comportamento della madre che l’ha spesso messa nei guai, solo che non pensava che uscire e andare in un bar mettesse a rischio la sua vita. Vincent è l’uomo che tutte vorrebbero ma che non concede mai il bis, ma c’è qualcosa in questa ragazza che lo attira e non se lo spiega. Sa che per essere sicuro che non sia una minaccia per la famiglia lei deve morire, ma se invece ci fosse un alternativa? Rivedere Dom e Becca alle prese con la loro storia mi ha fatto sognare, e l’epilogo è stato incredibile. Avrei preferito che l’ultima parte fosse sviluppata meglio, in modo che il lettore potesse comprendere al meglio cosa passasse per la mente della protagonista e cosa l'abbia spinta a restare accanto ad un uomo come Vince oltre al sentimento che la legava a lui; ma il finale è bellissimo. Ho amato il coraggio della protagonista in diverse situazioni e ho amato il fatto che non si piangesse addosso per tutti i suoi problemi. La scrittura di Willow Winters è semplice e di facile comprensione. Avevo già letto Dirty Dom, ed anche in questo romanzo, come nel precedente, è stata in grado di farmi appassionare a questa famiglia mafiosa.



Acquistalo qui:


[Segnalazione] L'amore viene a Cercarti Lucia Maria Collerone



Cari lettori, 

oggi vi sveliamo la cover del nuovo romanzo di Lucia Maria Collerone in uscita il 23 gennaio intitolato L'amore viene a cercarti.




TITOLO: L'amore viene a cercarti

AUTORE: Lucia Maria Collerone

GENERE: erotic romance

EDITO: self publishing

PAGINE: /

EBOOK: 2.99

CARTACEO: /

DATA D'USCITA: 23 gennaio












Gelsomina, detta Minni è la proprietaria dell’azienda agricola di famiglia dove gestisce un agriturismo. Vive con il padre e la famiglia del fattore. Minni è cresciuta con il figlio del fattore che è il suo amico del cuore, quasi un fratello, accudita dalla moglie del fattore dopo la morte della madre avvenuta per complicazioni del parto che le aveva dato vita.
L’ambiente in cui vive Minni è bellissimo, ricco di luoghi incantati dove è possibile fare esperienze uniche e magiche. Lì accoglie i suoi ospiti ai quali organizza coinvolgenti attività che li entusiasmano e li fanno sognare.
Tra gli ospiti arriva Massimo Tomei, uno scrittore famoso, in difficoltà creativa con la segretaria. Max è burbero e scostante, dedito al suo lavoro rimane colpito da Minni e dalla sua effervescenza, dal suo mondo ricco di profumi e sogni.
Tra i due inizia un rapporto amoroso che rende Max sereno e totalmente avvinto a Minni. Quando le cose diventano appassionate Max capisce che non se la sente di continuare un rapporto che richiede una scelta che metterebbe in secondo piano il suo lavoro e lascia l’agriturismo senza nemmeno avvertire Minni.
Nel frattempo il padre di Minni riallaccia i rapporti con un vicino e Minni rincontra Manfredi, il figlio del vicino che lei non sopportava da ragazzini quando si frequentano.
Minni è infelice, perché sente la mancanza di Max, il vuoto che gli ha lasciato la lascia senza fiato, ma Manfredi le fa scoprire un lato della sua personalità che lei non aveva mai visto e tra i due si instaura una relazione sognante e ricca di passione. Quando Max ritorna da lei con una proposta di relazione Minni deve fare una scelta.
Le scene di sesso sono narrate con un tono poetico e mai crudo e si svolgono in circostanze che sembrano quasi trasformare il romanzo in un fantasy.

                                              Biografia

Lucia Maria Collerone ha 55 anni. Insegnante di lingua inglese in una scuola superiore è PhD in Scienze cognitive e ricercatrice sui Disturbi Specifici dell’Apprendimento. Vive a Caltanissetta con il suo Totò con il quale è sposata da oltre 30 anni. Ha tre figli ed è nonna di Gioia una meravigliosa bimba di 6 anni. Questo è il terzo di una collana di romanzi rosa. Il primo “Lungo il cammino”, romanzo rosa contemporaneo, vinse il premio Cimitile sezione inediti nel 2003 ed è pubblicato in selfpubishing su Amazon. Il secondo è un Romance Young Adult “200 giorni. La dislessia tra i banchi di scuola e le pieghe della vita” che tratta il delicato tema dei Disturbi Specifici dell’Apprendimento attraverso gli occhi di Lorena una sedicenne, anch’esso in self publishing su Amazon.



ESTRATTI

Sentiva l’eccitazione montare in lui prepotente e intensa. Nessuna le aveva mai fatto quell’ effetto. Quello che provava non era una bramosia feroce e aggressiva, ma un desiderio pacato e dolce, che languiva nei suoi lombi infuocandoli. Avrebbe voluto rimanere in lei con calma, lento, avrebbe voluto unirsi a lei fino a che il cuore non avesse battuto lo stesso ritmo e l’avrebbe accarezzata e sfiorata.
Max si sedette a terra e la guardava apparire e sparire nell'acqua che sembrava uno specchio e non riusciva a credere quanto fosse poetico e meraviglioso quello che stava vivendo. Sembrava una Limniade. Una ninfa dell'acqua del lago. -



Preordinalo qui:


venerdì 18 gennaio 2019

[Recensione] Fino a togliere il respiro Crave B.J. Harvey


Cari Lettori,

oggi vi parlo del romanzo di B.J. Harvey Fino a togliere il respiro, uscito il 19 dicembre grazie alla Hope Edizioni




TITOLO: Fino a togliere il respiro Crave

AUTORE:  B.J. Harvey

EDITO: hope edizioni

GENERE: erotic suspance

PAGINE: 229

EBOOK: 4.29

CARTACEO: 15.90

DATA D'USCITA: 19 dicembre 2018












Ho un desiderio ardente. Un impulso oscuro a cui non sono riuscito a resistere, nonostante ci abbia provato per anni.
Ho costretto me stesso dietro a una maschera, un’orchestrazione perfetta per celare il mio vero io.

Dopo averla incontrata, le mie voglie, i miei bisogni e i miei desideri più segreti sono cambiati.
Lei mi ha incoraggiato ad abbracciare il vero me stesso, si è resa disponibile a fare qualsiasi cosa volessi, concedendosi per soddisfare il mio appetito più carnale.

Poi, tutto il mio mondo perfettamente organizzato è crollato intorno a me: è stato un attimo, una perdita di controllo, e l’unica cosa che mi sta a cuore mi è stata quasi portata via.

Adesso, il mio destino è nelle sue mani.
La vita che mi sono costruito, tutto quello che ho fatto, ora aspetta in purgatorio; tutto a causa della mancanza di concentrazione, in un momento in cui era richiesta la mia massima attenzione.

L’unica cosa che desidero ardentemente, ora, potrebbe essere la mia fine.





Callum Alexander è un famoso architetto, conosciuto per i suoi progetti edili importanti. Vive indossando una maschera che impedisce al resto del mondo di vedere l’uomo che in realtà è. Solo il suo migliore amico è socio in affari lo conosce bene, oltre alla sua famiglia. Durante un evento di beneficenza conosce Lucia una giovane donna che lavora come cameriera per l’evento. Da quel momento non c’è nulla che riesca a toglierla dalla sua testa. Con il passare del tempo scoprirà che è la donna più bella che possa desiderare, non solo a livello estetico ma perché è una persona brillante ed è esattamente la sua metà. Se sul lato sentimentale tutto sembra procedere al meglio, quella professionale ha dei problemi, il nuovo progetto per il museo Marino sembra essersi incastrato su uno scoglio (passatemi il termine), qualcuno ha rivelato al consiglio che il progetto sarebbe stato copiato da un altro progetto. La situazione però si risolve in modo veloce e lo studio non verrà danneggiato. Ma la giornalista Carmen Dallas ha da sempre un interesse particolare per Callum e attraverso diverse soffiate riesce a pubblicare un articolo che lo mette in ombra. Ma lui non è solo ha al suo fianco Lucia, il suo migliore amico e la sua famiglia. Certo la giornalista è uno dei suoi tanti problemi che ultimamente lo stanno tenendo sotto pressione, tutti piccoli indizi che rivelano che c’è qualcuno che sta tramando nell’ombra e che mira al suo posto. Tutto questo unito ad un segreto su una sua fantasia sessuale che lo porta a commettere un gesto di cui si pentirà, fanno crollare la maschera che indossa da sempre. Cosa accadrà poi?

Mi aspettavo un romanzo solo incentrato sulla storia tra i due protagonisti, l’assenza del punto di vista della protagonista femminile, ci fa mancare un quadro completo della storia. Come detto prima la storia è raccontata solo dal punto di vista di lui. Un personaggio molto importante è enigmatico, un uomo che si è costituito da sé e che odia la popolarità legata al suo nome. Un uomo sicuro di sé, ma al tempo stesso fragile. L’autrice ci mostra tutti i lati del carattere di questo protagonista tutto d’un pezzo, la storia è scorrevole e originale, il pizzico di mistero legato alle varie minacce che riceve Callum rendono il romanzo interamente e non banale, le diverse scene erotiche presenti nella storia sono ben scritte e non volgari. Il romanzo è più incentrato sulla vita professionale e privata del protagonista che sulle sue prodezze sotto le lenzuola è questo mi ha colpito molto, ultimamente nei romanzi si perde un sacco di tempo nel descrivere l'amplesso nel minimo dettaglio, mentre autrice si diversifica appunto in questo, le scene sono molto belle e interessanti, ma non annoiano il lettore con le varie descrizioni. Una storia avvincente che cattura il lettore fin dal primo capitolo. L’unica pecca è la mancanza della narrazione da parte di luce, mi sarebbe piaciuto capire cosa le passava per la testa in alcuni momenti. L’epilogo semplice e coerente con il resto della storia. Che ti lascia con l’amaro in bocca e la curiosità di sapere cosa accadrà al migliore amico di Callum, un personaggio che mi ha affascinata e incuriosito molto. 




Acquistalo qui:






giovedì 17 gennaio 2019

[Recensione] Oblak Alice Winchester

Cari lettori,

una delle mie letture del nuovo anno è stata Oblak di Alice Winchester, non conoscevo l'autrice e ho scoperto il suo romanzo grazie ad una lettrice.



TITOLO: Oblak

AUTORE: Alice Winchester

EDITO: self publishing

GENERE: contemporary romance 

PAGINE: 307

EBOOK:2.99

CARTACEO: 9.36

DATA D'USCITA: 16 dicembre 2018












«Devi promettermi che non darai più così poco valore alla tua vita. La vita è un dono e non dovrai mai sprecarlo, qualsiasi cosa succeda.»
Lo fissai, emozionata. «Te lo prometto.»



Gaia e Matej si conoscono sin da bambini e appartengono a due mondi lontani: lei vive a Firenze, lui a Sarajevo. Amarsi per loro è inevitabile.
Fino all'aprile del 1992, in cui tutto cambia. 
Sono passati otto anni da quando Gaia è fuggita dalla terribile guerra che ha devastato la Bosnia e le ha portato via l'amore. Ha rinnegato la sua famiglia dopo averne scoperto il vero volto di una cosca potente e spietata ma, aggrappandosi alla promessa fatta a Matej, non ha mai mollato, pur sentendosi morta dentro. 
Sola. 
Ma se, invece, qualcuno non l'avesse mai persa di vista? 
Se qualcuno, nell'ombra, avesse scelto di odiare per sopravvivere al tradimento? 
La vita di Gaia sta per essere stravolta. 
In un presente amaro si riaffaccia con prepotenza il passato che forse non sarà così dolce come lo ricordava.




Gaia ha solo sette anni quando lei è suo padre vanno a Sarajevo, nell’hotel dove alloggiano incontra Aida una donna molto dolce e gentile che le insegnerà a ballare. La danza è tutta la sua vita, fino a quando non incontra lui Matej. Lui la guarda ballare e la paragona ad una Oblak una nuvola da quanto la bambina è leggiadra sulle punte. E proprio durante la cena che entrambi capiscono di essersi innamorati l’uno del altra, ma cosa ne possono sapere dell’amore due bambini di sette anni. Ma le vacanze a Sarajevo sono frequenti, specialmente durante le vacanze scolastiche, alla fine Gaia e Matej hanno compiuto quindici anni e sono sempre più innamorati. Ma sono passati due anni dal loro ultimo incontro e questa volta è lui che la raggiunge in Italia, presa da un importante esibizione ha sottovalutato il problema al ginocchio e di conseguenza non potrà piu ballare, ecco che la depressione arriva e con lei la se ne va la voglia di vivere. Ma lui sarà lì pronto per salvare la sua oblak . Gaia torna a Sarajevo e insieme a Matej decidono di lasciarsi tutto alle spalle e ricominciare da capo solo loro due. Ma fuori è scoppiata al guerra, non possono uscire, altrimenti i cecchini li uccideranno. Ma le attività dei loro padri non sono oneste e attraverso l’ illegalità riescono a trovare un modo per scappare, ma ecco che le prime granate esplodono, in un tentativo di salvare la sua amata la spinge nel furgone e lui rimane ferito dall'ennesimo scoppio. Quando si riprende e arriva a Firenze scopre che la sua Oblak ha appreso la verità su suo padre ed è scappato via voltando le spalle anche a lui. Gaia ha scoperto che suo padre, il suo eroe non è un commerciante d’arti come credeva in realtà è un mafioso, da sempre contrario alla relazione della figlia con il figlio di Basic boss di Sarajevo le comunica che Matej è morto. Siamo in Italia, sono passati otto anni, lei sta provando ad andare avanti con la sua vita e cercare di rendersi migliore rispetto ala padre, ma il passato avvolte ritorna e con esso anche Matej, che ora si fa chiamare il Goblin. Gaia è costretta a tornare a Firenze, è costretta a tornare nella casa che l’ha vista crescere perché è minacciata. Nella villa Bianco alcuni segreti verranno svelati e il destino che sembrava segnato e facile da raggiungere, cambia e improvvisamente compaiono diverse strade da percorrere. Ma Matej c’è ancora oppure il Goblin ha preso il sopravvento? E ora che sa che il suo amore è vivo lei lotterà?
Premetto che non conosco l’autrice, ma seguo su Instagram una ragazza che fa dei teaser bellissimi ogni volta che finisce di leggere un libro, e il teaser di Oblak mi aveva incuriosito, corsa su Amazon a leggere la trama, mi aveva stuzzicato, allora per evitare fregature ho deciso di attivare Kindle Unlimited e ho scelto questo libro e me ne sono completamente innamorata pagina dopo pagina. Attraverso i vari flashback possiamo capire come è iniziata la loro storia fino ad arrivare ai giorni nostri. La storia è ambientata tra gli anni 80 e il nuovo secolo. Un romanzo affascinante e commovente, che narra della nascita di un amore puro come possono esserlo solo due bambini di soli sette anni. Un romanzo dalle tinte forti in alcuni casi, ma in assoluto uno dei più belli che ho letto fino ad oggi, ho trovato in Gaia una donna che ha ventisei anni ha voluto fare di testa sua, una volta aperto gli occhi ha deciso di tagliare i ponti con il suo passato e la sicurezza economica derivata dallo stile di vita del padre, per lavorare in una lavanderia e spaccarsi la schiena per vivere in modo onesto. Almeno fino a quando il passato non è tornato per riportarla a Firenze. Lo stile di Alice è stato come una boccata d’aria fresca, avevo notato le diverse recensioni positive ma a volte non fidarsi è meglio, e quindi mi son detta io provo con Kindle unlimited alla fine se non mi piace, posso sempre restituirlo e tanti saluti, e invece sono stata catapultata a Sarajevo e sono stata testimone della nascita di un sentimento tra due bambini che poi sono diventati adulti, hanno fatto le loro scelte e commesso i loro errori, ma quando c’è l’amore nulla può fermarlo. Quando sino dovuta uscire nella mia mente si verificavano mille scenari diversi sullo sviluppo della storia, quel romanzo è come una droga. Sono stata talmente colpita dai personaggi che potevo leggere loro nella mente e scoprire i piani prima che fossero svelati. Un romanzo da leggere assolutamente, perché si perdonare è la via più facile da percorrere ma non è meno irta di ostacoli.




Acquistalo qui:




mercoledì 16 gennaio 2019

[Cover Reveal] Niente senza te Viviana Leo



Cari lettori,

oggi vi sveliamo la cover del nuovo romanzo di Viviana Leo, Niente senza te in uscita il 14 febbraio grazie alla Darcy Edizioni, venite a scoprire la trama!



TITOLO: Niente senza te

AUTORE: Viviana Leo

EDITO: Darcy Edizioni

GENERE: contemporary romance

PAGINE: 325 (pre-order a 0,99)

CARTACEO: 14.00

DATA D'USCITA: 14 Febbraio 2019




















Mia è una ragazza tranquilla come tante e si sta per laureare in psicologia, quando, per caso, scopre di aver vissuto nella menzogna. Suo padre non è la persona che l'ha cresciuta, ma un altro uomo, che lei non conosce. Parte così per Boston e finalmente incontra Jack, il suo vero padre, che la accoglie a braccia aperte. Jack però ha una nuova famiglia e sua moglie ha a sua volta due figli nati da un precedente matrimonio, Ashley e Lucas, che tenteranno fin dall'inizio di mettere i bastoni tra le ruote a Mia. Soprattutto Lucas, tatuato dalla testa ai piedi, arrabbiato col mondo, sempre scontroso e pungente, le darà del filo da torcere, almeno finché tra i due non scatterà una strana e irresistibile attrazione. Mia scoprirà così che la famiglia di suo padre nasconde molti più segreti di quanti lei avesse sospettato e alla fine sarà costretta a fare i conti con il suo cuore.




[Review Tour] Eternal Damnation - Piovuta dal cielo Fabiana Andreozzi


Cari lettori,

oggi sono felice di potervi parlare di un music romance che vi farà sognare, ovvero il nuovo romanzo di Fabiana Andreozzi, siete pronti a conoscere gli Eternal Damnation ?





TITOLO: Eternal Damnation Piovuta dal cielo

AUTORE: Fabiana Andreozzi

EDITO: Darcy Edizioni

GENERE: music romance

PAGINE: 341

EBOOK: 2.99 (promo a 0,99 ancora per poco)

CARTACEO: prossimamente

DATA D'USCITA: 12 gennaio 2019













Diciannove anni appena compiuti e un passato da dimenticare che le pesa come una zavorra. Angela parte per Londra alla ricerca della sua nuova vita, del suo nuovo posto nel mondo. Ha solo un sogno futile da inseguire, andare al concerto degli Eternal Damnation e incontrare Ren, dopo tanti anni, sperando che anche lui si ricordi ancora di lei. Quando sembra che il suo sogno si stia realizzando, il destino le gioca l’ennesimo scherzo: resterà letteralmente impigliata in un altro affascinante componente della band, che le darà del filo da torcere.
E se uno la ama come se il tempo divisi non fosse mai esistito, l’altro la odia, a quanto pare, senza motivo.
Tra segreti da scardinare, l’ispirazione da recuperare, un passato che torna a galla e si cerca di cancellare, la musica è l’unico leitmotiv che conta insieme ai battiti del cuore che lentamente la porteranno a scoprire l’amore…






Angela è arrivata a Londra con uno zaino pieno di speranze, è scappata dall'Italia per tagliare i ponti con il suo passato ricco di dolore. Una volta lì, decide di fare una pazzia e spendere una buona parte dei suoi risparmi per andare al concerto degli Eternal Damnation, e sperare che il suo migliore amico Ren la noti. Non le sembra vero quando riesce ad andare nel backstage per incontrare il suo eroe, ma prima però si scontra con il cantante del gruppo Daniel Olsson che la tratta in un modo immaginabile, ma lei non si abbatte e gli risponde per le rime. Sembra che il destino le stia sorridendo di nuovo dopo diciotto anni di dolore, ma se il suo amato Ren, colui che le è sempre rimasto accanto nei momenti più bui, per poi sparire senza guardarsi indietro non è lo stesso ? Se la popolarità e l'essere una rockstar lo avessero cambiato?

Daniel Olsonn cantante della band, ha un passato fatto di dolore che cerca di dimenticare, la sua più grande passione e' la musica e l'unica cosa che gli riesce bene oltre a cantare e' scrivere e comporre le loro canzoni, solo che ultimamente l'ispirazione sembra averlo abbandonato, forse è a causa di quel segreto che lo sta logorando dentro. Ma all'improvviso arriva Angela e di colpo anche la sua ispirazione sembra essere tornata. Di certo non capisce cosa la leghi a Ren, e quindi convinto che la collana che ha perso sia un regalo di lui non gliela restituisce.






Il rapporto tra i due non è amorevole, infatti sono sempre sul punto di litigare e uccidersi, ma in un momento delicato per la band lei è lì ad aiutarlo senza chiedergli nulla in cambio, solo che dovrà tenere nascosto il fatto che lo stia aiutando e perchè, sarà proprio questa convivenza forzata a farli andare oltre le apparenze e magari la magia del Natale farà il suo miracolo...


Io amo i music romance, non c'è nulla da fare, e di certo non mi sono tirata indietro quando ho iniziato questo romanzo. Sono abituata a romance in cui succede tutto in poche pagine, mentre in questo Fabiana ha dato ai suoi personaggi il tempo per maturare e assieme ad essi, anche i loro sentimenti sono maturati. Sono due personaggi molto particolari e con un passato simile. Ho apprezzato il carattere forte di Angela e la sua voglia di indipendenza, e nonostante Ren sia stato i suo punto fermo per diversi anni, non ha voluto restargli accanto visto il suo comportamento nei suoi confronti, mentre finalmente apre gli occhi per vedere la realtà, il suo eroe non è piu' lo stesso, e questo le fa un po' male, ma di certo il bacio con Daniel non avrebbe dovuto scatenare in lei tutte quelle emozioni. Lui Daniel è un personaggio particolare, sembra all'esterno il bello e dannato senza un cuore, ma poi si scoprirà che lo ha ed è in grado di donare amore, quello che ne lui ne suo fratello hanno mai ricevuto. Lo stile di Fabiana e' ben affermato, ed è stata capace di farmi apprezzare non solo il romanzo e la storia dei due protagonisti ma anche i personaggi secondari, ovvero gli altri componenti del gruppo, mi hanno affascinato. Per comprendere meglio Daniel basta leggere con attenzione i suoi pov, di fatti quando la narrazione passa dal punto di vista di Angela a quello di lui si capisce appieno il dolore che ha subito da bambino e cosa lo porta a comportarsi così. Un romanzo dove non è solo la musica la protagonista principale, ma lo sono anche le emozioni dei personaggi, ma la vera e unica protagonista è l'amicizia che li lega quel sentimento genuino che va oltre al legame di sangue. Un romanzo avvincente e ricco di momenti da cardiopalma, un mix di personaggi simpatici e altri che vorresti strozzare, ma sono utili per lo sviluppo della storia, nulla e' lasciato al caso. Complimenti Fabiana per avermi toccato il cuore con questa storia!





Acquistalo qui:



martedì 15 gennaio 2019

[Intervista] Il blog intervista..... Arianna Ciancaleoni



Cari lettori,

oggi il blog è lieto di intervistare l'autrice Arianna Ciancaleoni autrice self con all'attivo cinque romanzi, ma ora andiamo a leggere le sue risposte.



Cosa ti ha spinto a decidere di iniziare a scrivere un romanzo?

⚜ Credo sia stata l’ammirazione per gli scrittori dei romanzi che fin da piccola mi è capitato di leggere. Come molte ragazze della mia generazione ho amato “Piccole Donne”, per esempio, e la figura di Jo che scrive e che si ingegna per farsi pubblicare racconti e romanzi mi ha sempre affascinata. E poi raccontare è una cosa che mi ha sempre divertito molto: trovavo un passatempo anche scrivere i temi a scuola, figuriamoci inventare storie di sana pianta. Ormai, dopo aver pubblicato quattro romanzi, sento di non poterne più fare a meno. I personaggi mi vengono in mente con una tale naturalezza che non scriverne equivarrebbe a perderli per sempre.
Ti è mai capitato di non essere soddisfatta/o di un tuo lavoro?  
⚜ Mi capita sempre. Credo sia piuttosto naturale, rileggendo a distanza di tempo, trovare dei difetti in ogni cosa che facciamo: ha a che fare con la nostra maturazione personale, l’accumulo di esperienza e il miglioramento delle nostre capacità.

Come mai non eri soddisfatta/o? Cosa non ti piaceva? 

⚜Una cosa di cui mi sono sempre rammaricata era la copertina del mio primo romanzo, “Lacrime di cioccolata”. Non dico fosse l’unico problema, nella mia produzione, ma quella proprio non mi andava giù. Era già il secondo tentativo ma non la trovavo abbastanza coerente con il resto del libro. Più volte le persone, visto il titolo, mi chiedevano addirittura se fosse un libro di ricette! Quest’anno, finalmente, mi sono decisa a cambiarla e l’ho sostituita con una nuova cover in armonia con le altre e decisamente più affine al contenuto del romanzo.

Cosa fai quando ti devi concentrare?

⚜ Tempo fa avrei risposto che mi isolo con il computer nella mia stanza, ma in realtà col tempo ho imparato a scrivere quasi ovunque e con chiunque attorno: l’unica regola è che nessuno deve guardarmi mentre lo faccio, altrimenti perdo la concentrazione e inizio a fare errori a raffica!

♡ Ascolti della musica, di che genere?

⚜ Ascolto musica in continuazione: mi serve anche per ispirarmi e creare le storie.
I miei generi preferiti sono rock e pop, ma non mi dispiace spaziare verso altri generi musicali. Come per la lettura, sono abbastanza onnivora. L’ultimo concerto a cui sono stata è quello di David Garrett, che unisce la musica classica e il violino al rock e addirittura al metal!

Come nascono le tue storie?

⚜ Le mie storie nascono da un’idea che mi arriva all’improvviso, attorno a cui poi inizio a costruire tutto il resto. Può trattarsi di una scena, di un personaggio, di una frase che mi colpisce. Da lì inizio a pensare, e in genere passano diversi mesi prima che si concretizzi qualcosa di scritto. Mi piace avere più in meno in mente dove andrò a parare, prima di mettere i pensieri su carta.

  Con chi vorresti scrivere un libro a quattro mani?

 Può sembrare una risposta acida, ma con nessuno. Il processo di scrittura per me è una cosa privata, difficilmente faccio leggere a qualcuno quello che sto scrivendo se non è ancora finito. Immagino che non potrei progettare con qualcun altro addirittura una trama o scene di un romanzo. Però, in realtà, come dico sempre… chi può dirlo! Può darsi che domani mi contatti qualcuno a cui non riuscirei a dire di no e potrei cimentarmi in un’avventura di questo tipo!

Quando hai deciso che volevi diventare una scrittrice/scrittore, i tuoi amici e parenti ti hanno supportata/o oppure no?

⚜ Sì, anche se in realtà hanno saputo che stavo scrivendo un romanzo solo quando l’ho finalmente pubblicato nel mio blog e poi su Amazon. Come dicevo prima, sono molto gelosa della fase di stesura, e quindi ne parlo il meno possibile. Da lì in poi, però, mi hanno sempre appoggiato in tutto.

Quali sono i tuoi pregi e difetti come autrice/autore?

⚜ Questo dovrebbero dirlo i miei lettori! 😊

Ascolti mai il parere dei tuoi personaggi?

⚜ Diciamo che fanno un po’ quello che vogliono. Cerco di creare trame naturali e coerenti, non spingo per il lieto fine a tutti i costi, né cerco di forzare troppo gli eventi.

Sogno nel cassetto?

⚜ Continuare a scrivere storie sempre nuove, cimentarmi in generi diversi, conquistare nuovi lettori. Mi piacerebbe poter far diventare la mia passione un lavoro, e ci sto provando davvero in tutti i modi.

Ti è mai capitato di sentirti giù' di morale? E cosa fai in queste occasioni?

⚜ Spessissimo. Non credo negli oroscopi ma mi riconosco pienamente nel segno zodiacale del cancro, per cui gli sbalzi di umore sono all'ordine del giorno. Quando sono triste cerco di pensare alle cose belle che mi capitano, cerco conforto negli amici, nella musica, faccio un dolce o una passeggiata, se il tempo lo consente. In genere una di queste cose, o anche tutte insieme, funziona!

Quali sono le scrittrici e gli scrittori italiani che preferisci? 

⚜ Ho avuto l’onore di fare la prima presentazione del mio primo libro affiancando Simona Sparaco, quindi posso dire di portarla sempre nel cuore. Ultimamente ho scoperto Alice Basso, che ha scatenato in me la furia di lettrice compulsiva, ma ho letto anche libri di Valentina D’Urbano, Valentina Stella, Enzo Giammaria Napolillo che ho amato profondamente. Inoltre leggo tantissimi autori emergenti e/o autopubblicati.

♡ Quale romanzo avresti voluto scrivere tu?


Tutti quelli che leggo e che amo. Avrei voluto essere Charlotte Brontë, Agatha Christie, Edgar Allan Poe, Patrick McGrath, a volte anche Stephen King. Alla fine però, mi rendo conto che sono solo me stessa e cerco ogni volta di creare il romanzo che a me per prima piacerebbe leggere.


Ringrazio infinitamente Arianna per aver risposto alle mie domande.




Iscriviti a Kindle Unlimited